News

ShareThis

Pace in Siria! Appello delle scuole di Parma

La rete delle Scuole di Parma per la Pace e l’Accoglienza, composta da 11 scuole superiori di Parma, la lanciato oggi un appello per la pace in Siria e annunciato una serie di azioni concrete.

Pace in Siria! Appello delle scuole di Parma

La rete delle Scuole di Parma per la Pace e l’Accoglienza, composta da 11 scuole superiori di Parma, lancia un appello per la pace in Siria.

L’appello è stato presentato oggi ( 8 maggio) nel corso di una conferenza stampa che si è svolta presso il Liceo Romagnoli, capofila della rete cittadina delle scuole per la pace.

Presenti alla conferenza il Vescovo di Parma Enrico Solmi, l’Assessora alla Pubblica Istruzione del Comune di Parma Ines Seletti, i Presidi degli Istituti coinvolti, il Coordinatore di Ciac (centro per profughi e richiedenti asilo) e il Forum Solidarietà di Parma.

Oltre alla presentazione dell’appello sono state decise alcune azioni simboliche per ricordare il conflitto siriano e per chiedere un concreto impegno per la pace subito.

RETE DELLE SCUOLE DI PARMA PER LA PACE E L’ACCOGLIENZA

APPELLO PER LA PACE IN SIRIA, SUBITO E NEL MONDO INTERO

Il bilancio di sette anni di guerra in Siria è drammatico:
– 320 mila persone morte;
– 226 miliardi di dollari di distruzioni e devastazioni del paese;
– 6,3 milioni di sfollati interni e 5,5 milioni di rifugiati;
– 400 milioni di dollari il costo del solo ultimo attacco sferrato in Siria.

Qualcuno ha scritto che “l’umanità è morta in Siria”, dove è fuori controllo il groviglio di contraddizioni e di attori che si combattono spietatamente. Ma è morta anche fuori dalla Siria in tutti coloro che non si scandalizzano dell’orrore, che pur vedono in diretta dai mass-media.

Papa Francesco ha denunciato, a proposito della guerra in Siria: “il dramma è quando non ci si vergogna più di niente”.

Popolazioni civili, popoli di antichissima civiltà, gruppi di diversa fede religiosa – tutti sono vittime inermi di violenze da parte delle tante fazioni in lotta. In questa “guerra di tutti contro tutti” sono gli innocenti le vittime sacrificali nel silenzio di tanti, di molti.

Noi non vogliamo tacere, ma vogliamo dare voce a chi non ha voce, parole a chi non ha più parole per gridare il proprio desiderio di pace, di tranquillità, di ritorno alla vita.

Come tutte le guerre, questa in Siria particolarmente, per ragioni geo-politiche, non è molto lontana da noi: si rendono sempre più minacciose le prospettive di un allargamento del conflitto nella regione circostante, l’intensificazione della violenza

su scala planetaria, l’acuirsi di contraddizioni e di contrastanti interessi tra le grandi potenze planetarie, e interni alla stessa Europa e dunque l’apertura di pericolosi processi di destabilizzazione dei rapporti internazionali, a fronte dell’indebolimento delle istituzioni preposte alla difesa della pace.

Si allontana la via della risoluzione pacifica del conflitto.

Siamo ormai da anni in presenza di una inarrestabile escalation: il numero dei conflitti in dieci anni si è raddoppiato: pare che oggi siano in atto 402 guerre, che investono principalmente il continente africano e il Medio Oriente, e che alla fine del 2016 avevano prodotto 65,6 milioni di profughi, ingiustizia, miseria, disperazione.

Secondo l’Institute for Economics and Peace i conflitti e le violenze sarebbero costati 13,6 trilioni di dollari solo nel 2015 e, secondo il rapporto “World Humanitarian Data and Trends” dell’ Office for the coordination of umanitarian affairs dell’Onu(Ocha), il mondo nel 2016 ha pagato alla guerra un tributo ancora più alto:14,3 trilioni di dollari, pari al 12,6% del Pil globale.

Le principali aziende belliche che vendono armi nelle aree di conflitto da cui fuggono i profughi sono le stesse che stanno traendo profitto dalla crescente militarizzazione delle grandi potenze, le cui vere finalità sono la corsa all’accaparramento delle fonti energetiche, il saccheggio delle risorse, il commercio delle armi, il controllo di regioni strategiche sul piano geopolitico.

Per questo oggi le scuole superiori di Parma lanciano un appello alle famiglie, agli insegnanti, a tutte le donne e a tutti gli uomini di questa città, affinchè si uniscano a noi nel richiedere che venga fermata subito la guerra in Siria, nell’esigere il ripristino del diritto internazionale, la proibizione del commercio delle armi nella regione e l’immediato avvio di trattative per porre fine alla violenza, alla devastazione e alla brutale sofferenza arrecati con questa e altre guerre.

E’ la scommessa che deriva dalle migliori riflessioni di intellettuali, artisti, scienziati, che i giovani hanno l’opportunità di conoscere attraverso la scuola.

E’ la sfida che muove la scuola e che deriva dall’uso della ragione e dalla conoscenza, nella convinzione che educare all’uso del pensiero critico e della parola razionale possa contribuire a costruire i presupposti per una convivenza solidale e rispettosa tra gli uomini ed i popoli.

La pace e l’accoglienza sono il senso ultimo della funzione formativa della scuola.

Parma, 8 maggio 2018

?  Liceo Classico “G.D. Romagnosi“
?  Liceo classico, scientifico ed europeo – Convitto Nazionale “Maria Luigia”
?  Liceo Scientifico, musicale e sportivo “A. Bertolucci”
?  Liceo scientifico e linguistico “G. Marconi”
?  Liceo Scientifico “G. Ulivi”
?  Liceo delle scienze umane “A. Sanvitale”
?  Liceo delle scienze umane “P. G. E. Porta”
?  Liceo artistico “P. Toschi”
?  Istituto di Istruzione Superiore “P. Giordani”
?  Istituto Tecnico Agrario “F. Bocchialini”
?  Istituto Tecnico Economico “M. Melloni”

Chiudi il banner dei cookies

Cliccando su OK accetti le cookies policies. Navigando in qualsiasi parte del sito dichiari di accettare l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui

Privacy Policy e trattamento dei dati personali

Informativa resa ai sensi dell'art.13 del d.lg. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali ai visitatori del sito in questione e fruitori dei servizi offerti dalla stesso, con l'esclusione dei link esterni.

Dati di navigazione

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio del computer utilizzati che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, ed altri parametri connessi al protocollo HTTP e relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati su contatti web non persistono per più di 30 giorni.

Dati forniti volontariamente dall'utente

L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito, o tramite il modulo contatti presente all'interno dello stesso, comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere in seguito alle richieste, nonchè degli eventuali altri dati personali insertiti nella massiva.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.

I cookies utilizzati in questo sito rientrano nelle categorie descritte di seguito; ulteriori informazioni sono disponibili nella pagina "Trattamento dei dati e informazioni" dell'Informativa sulla Privacy.

Se prosegui nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
In qualunque momento è possibile disabilitare i cookies presenti sul tuo browser. Questa operazione potrebbe limitare alcune funzionalità di navigazione all'interno del sito.

Cosa sono i Cookies

I cookies sono piccoli file di testo che vengono automaticamente salvati sui dispositivi degli utenti all'interno del browser. Essi contengono informazioni di base relativi alla navigazione internet e grazie ai browser vengono riconosciuti ogni volta che l'utente visita il sito.

Istruzioni per la disabilitazione dei cookies dai browser

Interner Explorer

Fare click su "Strumenti" e successivamente su "Opzioni Internet". Nella scheda Privacy, bloccare o consentire i cookie, e quindi salvare le nuove impostazioni cliccando su "OK".

Firefox

Dal menù "Firefox" del browser, selezionare la voce "Preferenze". Cliccare poi sulla scheda "Privacy", selezionare o deselezionare la casella "Tracciamento", oppure dalla sezione "Cronologia" selezionare la metodologia di salvataggio "Cronologia", "Cancellazione cronologia" o "Rimozione singoli cookie" . Successivamente salvare cliccando su "OK".

Google Chrome

Cliccare sul menù "Chrome" nella barra degli strumenti del browser. Selezionare "Impostazioni", successivamente selezionare "Mostra impostazioni avanzate". Nella sezione "Privacy" selezionare "Impostazione Contenuti", selezionare la modalità preferita di gestione dalla sezione "Cookie". Cliccare su "Fine" per salvare le modifiche.

Safari

In Browser delle preferenze selezionare la voce "Safari", quindi "Preferenze". Nella scheda che verrà visualizzata, selezionare la voce "Privacy" quindi nella sezione "Cookie e dati di siti web" selezionare l'opzione desiderata.

Gestione dei Cookie

Cookie tecnici

Attività necessarie al funzionamento

Questa tipologia di cookie ha natura tecnica e permette al sito di funzionare correttamente. Ad esempio, mantengono l'utente collegato durante la navigazione, nel caso in cui sia previsto l'accesso al sito tramite autenticazione, evitando così che vengano richieste le credenziali di accesso ad ogni pagina di consultazione/navigazione.

Attività si salvataggio delle preferenze

Questa tipologia di cookie permette di tenere traccia delle preferenze selezionate dall'utente durante la navigazione, come ad esempio l'impostazione della lingua.

Attività Statistiche e di Misurazione dell'audience

Questa tipologia di cookie aiuta a capire, tramite la raccolta di dati sotto forma anomina e aggregata, come gli utenti interagiscono con i nostri siti, fornendoci informazioni relative alle sezioni di navigazione, al tempo trascorso sul sito e su eventuali malfunzionamenti. Tutto ciò aiuta a migliorare la resa dei siti internet.

Cookie di profilazione di terza parte

All'interno del sito si fa uso di svariati fornitori che possono a loro volta installare cookies per il corretto funzionamento dei servizi che essi offrono. Nel caso in cui si abbia il desiderio di reperire le informazioni relative a tali cookies e sulle modalità di disabilitazione di questi ultimi, Vi preghiamo di accedere ai link elencati di seguito.

Cookies tecnici atti al corretto funzionamento di servizi offerti da terze parti


Google Maps Virtual Tour: componente web Cookie tecnico strettamente necessario
(nome del cookie: khcookie)
privacy policy

Cookies Statistici e di Misurazione dell'audience di terze parti

Questi cookie (servizi web di terze parti) forniscono informazioni anonime/aggregate sul modo in cui i visitatori navigano sul sito. Di seguito i link alle rispettive pagine di privacy policy.


Google Google Analytics: sistema di statistiche Cookies analitici privacy policy
Google Conteggio di conversioni campagne adword Cookies di conversione privacy policy

Cookie di Social Media Sharing

Questi cookie di terze parti vengono utilizzati per integrare alcune diffuse funzionalità dei principali social media e fornirle all'interno del sito. In particolare, nel caso sia previsto, permettono la registrazione e l'autenticazione sul sito, la condivisione e i commenti di pagine del sito sui social, abilitano le funzionalità del "mi piace" su Facebook. Di seguito i link alle rispettive pagine di Privacy Policy.


Facebook social media privacy policy

Titolare del trattamento è Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani con sede in Via della Viola, 1 06122 Perugia.

In qualsiasi momento potete esercitare i diritti di cui all'art.7 del Codice in materia di protezione dei dati personali tra i quali accedere alle informazioni che Vi riguardano e chiederne l'aggiornamento, rettificazione e integrazione, nonchè la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco solo qualora i medesimi vengano trattati in violazione alla legge.
Potreste altresì opporVi in tutto o in parte al trattamento. Per esercitare i diritti di cui sopra indicati, potrete rivolgerVi al titolare del trattamento, all'attenzione del responsabile, contattando il numero 0544 970164 o inviando una mail utilizzando il modulo presente all'interno del sito nella sezione "Contatti".

Fatta eccezione per i dati raccolti automaticamente (dati di navigazione), il conferimento di altre informazioni attraverso moduli predisposti o email è libero e spontaneo ed il mancato invio può comportare solo una mancata soddisfazioni di eventuali richieste.

Il luogo di conservazione dei dati è il Server del provider che ospita il sito in questione, per i soli dati di navigazione e gli elaboratori presso la sede della suddetta ditta per le altre comunicazioni, ad eccezione dei cookies che sono immagazzinati nei vostri computer.

Chiudi