Il libro dei valori

ShareThis
Vai a pagina

- Scuola Media "Buonosanto Meo" -- San Vito dei Normanni (BR), San Vito dei Normanni (BR)

Comunichiamo i Diritti Umani


COMUNICHIAMO I Diritti umani

DIRITTO: Cosa vuol dire? Andiamo alla radice della parola

1° BRAINSTORMING
DIRITTO
Uguaglianza Rispetto
Tutela Legge
Agire

Diritto è la facoltà di agire, di usare, di ...


COMUNICHIAMO I Diritti umani

DIRITTO: Cosa vuol dire? Andiamo alla radice della parola

1° BRAINSTORMING
DIRITTO
Uguaglianza Rispetto
Tutela Legge
Agire

Diritto è la facoltà di agire, di usare, di chiedere, di ottenere che, è consentita dalla legge. Può significare anche una possibilità non sancita dalla legge, ma sostenuta dalle ragioni della morale: es. Ho il diritto di essere ascoltato; Chi ti da il diritto di parlarmi così?

Le nostre prime definizioni
“Diritto” è una parola di cui noi ci cibiamo ogni giorno e di cui non ci dovremmo saziare mai. La nostra Costituzione ci parla di molti diritti ma noi abbiamo approfondito in questo primo anno di scuola media i seguenti: diritto al nome, diritto alla famiglia, diritto all’istruzione. (Elisa)

I diritti umani sono riconosciuti in tutto il mondo come prerogative indispensabili alla convivenza: sono i diritti basilari, le condizioni essenziali perché sia possibile vivere in modo completo e dignitoso. Dovrebbero essere diffusi ovunque, ma in realtà in vaste aree del mondo rimangono poco garantiti. (Chiara)

Scopriamo l’uso, l’abuso, il non uso

Diritto al nome
Il diritto al nome spetta ad ogni individuo nel momento in cui viene al mondo, perché questo lo identifica e lo fa diventare una persona unica nel suo genere. Senza un nome noi non siamo nessuno. (Bryan)

La storia però ci insegna che non sempre questo è possibile. Pensiamo alla seconda guerra mondiale, quando le persone imprigionate nei campi di sterminio venivano private di tutti gli elementi che componevano la loro identità personale. Il loro nome veniva sostituito da un numero.
(Domenico)

Diritto alla famiglia
Nei diritti umani ho ritenuto importante riflettere su quello riguardante il diritto alla famiglia. Ogni individuo ha il diritto di vivere in una famiglia. La famiglia è il luogo naturale dove vengono educati i figli. Essa nel tempo è cambiata.(Mattia)

Avere una famiglia vuol dire avere qualcuno che si occupa di noi che ci vuole bene. Nella famiglia ognuno di noi forma la sua personalità. E’ il primo gruppo sociale che incontra un bambino, per questo la legge la tutela.(Alessia C.)

Nella società in cui viviamo la famiglia è importante, perché è li che impariamo a vivere , facciamo le prime esperienze e sviluppiamo la nostra personalità.(Lucia)

Non tutti i bambini godono del diritto alla famiglia, pensiamo a tanti bambini abbandonati che non hanno mai conosciuto la loro mamma e il loro papà. Sono questi i bambini costretti da adulti senza scrupoli a vivere chiedendo l’elemosina all’angolo delle strade, bambini costretti a lavorare a cui sono negati tutti i diritti.(Marco)

La vita in famiglia non sempre è facile, perché spesso tra figli, specialmente della mia età,e i genitori ci sono incomprensioni, regole che sembrano troppo rigide. Manca la comunicazione tra noi ragazzi e gli adulti. Secondo me ognuno deve rispettare i propri diritti e i propri doveri.(Francesca)

Diritto all’istruzione
Io ho approfondito lo studio sul diritto all’istruzione.
La scuola è il secondo gruppo in cui una persona cresce, matura e apprende i propri diritti ed i propri doveri.
Nella scuola facciamo le prime amicizie, sviluppiamo le nostre idee. E’ compito dei genitori mandarci a scuola. Nel libro di Pinocchio di Collodi, Geppetto si preoccupa subito di mandare il proprio figlio a scuola. Compra, privandosi della sua casacca, un abbecedario, in modo che imparasse a leggere e a scrivere.(Davide)

Ogni giorno vado scuola, incontro i compagni, insegnanti e tutti coloro che vi lavorano. Qui ognuno di noi apprende i diritti ed i doveri.(Mino)

La scuola è un insieme di persone che ci educa e ci insegna a rispettare noi stessi e gli altri.
(Ilaria C.)

L’istruzione è per ognuno di noi un diritto e la legge provvede a garantire questo diritto. Ma non in tutto il mondo è così. Secondo i dati dell’UNICEF, un bambino dell’Africa, del Sud-Est dell’Asia riceve una scarsa istruzione. In particolare sono le bambine ad essere private di questo diritto, infatti l’istruzione da loro ricevuta è inferiore a quella dei loro coetanei maschi. Molti bambini della mia età risultano analfabeti. Spesso leggiamo storie di bambini lavoratori a cui è negato il diritto all’istruzione, a cui è negato il diritto a vivere un’infanzia spensierata. I nostri coetanei sono
costretti a lavorare e spesso vengono sfruttati. A costoro è negato il diritto ad essere bambini.
(Alessia M.)

In quali narrazioni è utilizzata ?
Da “Le avventure di Pinocchio” di C.Collodi
- Che nome gli metterò?- Disse fra sé e sé.- Lo voglio chiamar Pinocchio. Questo nome gli porterà fortuna. Ho conosciuto una famiglia intera di Pinocchi: Pinocchio il padre, Pinocchia la madre e Pinocchi i ragazzi,e tutti se la passavano bene…

Codice civile, art.6
Ogni persona ha diritto al nome che per legge le è attribuito…

Costituzione art.22
Nessuno può essere privato […] della cittadinanza del nome .

Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia (1989), articoli 7 e 8.
Il bambino è registrato immediatamente al momento della sua nascita e da allora ha diritto ad un nome, ad acquisire una cittadinanza […].
Gli Stati […] si impegnano a rispettare il diritto del bambino a preservare la propria identità, il suo nome e le sue relazioni familiari.

P. Levi, Se questo è un uomo, Einaudi
[…]Nulla è più nostro: ci hanno tolto gli abiti, le scarpe, anche i capelli; se parleremo non ci ascolteranno, e se ci ascoltassero non ci capirebbero. Ci toglieranno anche il NOME: se vorremmo conservarlo, dovremo trovare in noi la forza di farlo, di fare si che dietro al nome, qualcosa ancora di noi, di quali eravamo, rimanga.

Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, art.16
[…] La famiglia è il nucleo naturale e fondamentale della società ed ha diritto ad essere protetta dalla società e dallo Stato.

Costituzione italiana, art.2
La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo […] nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità.

Costituzione italiana, art.29
La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio […]

Da Le avventure di Pinocchio di C. Collodi.
Pinocchio col suo bravo abbecedario nuovo sotto il braccio, prese la strada che menava alla scuola […]. E discorrendo da se solo diceva: - oggi, alla scuola, voglio subito imparare a leggere: domani poi imparerò ascrivere e domani l’altro imparerò a fare i numeri.

Costituzione italiana, art.34
La scuola è aperta a tutti.
L’istruzione inferiore […] è obbligatoria e gratuita. I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno il diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.
La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

Dal libro Lettera ad una professoressa i ragazzi della scuola di Don Milani parlano della loro esperienza.

Finite le elementari avevo diritto ad altri tre anni di scuola. Anzi, la Costituzione dice che avevo l’obbligo di andarci. Ma a Vicchio non c’era la scuola media. Andare a Borgo era un’impresa. Chi ci s’era trovato aveva speso un monte di soldi e poi era stato respinto come un cane. Ai miei poi la maestra aveva detto che non sprecassero i soldi: “Mandatelo nel campo. Non è adatto per studiare”. Il babbo non le rispose. Dentro di se pensava: “Se si stesse di casa a Barbiana sarebbe adatto”. A Barbiana tutti i ragazzi andavano a scuola dal prete. Dalla mattina presto fino al buio, estate e inverno. Nessuno era “negato per gli studi”.

Lavoriamo sulle antinomie
Diversità Solitudine Sfruttamento

NEGAZIONE DEL DIRITTO
Analfabetismo Ignoranza

ANIMIAMO I DIRITTI
Diritto al nome
In tutti i Paesi del nostro mondo
per quanto grande e per quanto tondo
ad ogni bambino va dato un nome
da mamma o papà,
un nome intero
un nome grande
un nome vero
un nome importante.
E fu così che a questo marmocchio
fu dato un nome: Pinocchio.
(Alessandra)

Arianna Regolino, classe 1A - Scuola Media "E. Martinet" -- Aosta (AO), Aosta (AO)

Diritti dei minori


210 milioni di bambini al mondo sono oggetto di sfruttamento, ma per fortuna è nato il primo documento internazionale in difesa dei bambini che stabilisce i loro obbiettivi e i ...


210 milioni di bambini al mondo sono oggetto di sfruttamento, ma per fortuna è nato il primo documento internazionale in difesa dei bambini che stabilisce i loro obbiettivi e i loro diritti. Questa organizzazione stabilisce il diritto di far vivere un mondo felice e sereno senza maltrattamenti, lavori pesanti o separazioni dalle loro famiglie; diritto di avere un istruzione gratuita e molti altri…

Alice Plebs, classe 1D - Scuola Media "E. Martinet" -- Aosta (AO), Aosta (AO)

Diritti umani


I diritti umani sono diritti che spettano a ciascun individuo in quanto essere umano:
non dipendono dalla razza, dalla religione, dalla lingua, dalla provenienza geografica, dall’età o dal sesso ...


I diritti umani sono diritti che spettano a ciascun individuo in quanto essere umano:
non dipendono dalla razza, dalla religione, dalla lingua, dalla provenienza geografica, dall’età o dal sesso.
Sono diritti fondamentali, inviolabili.
Il primo documento che contiene un elenco di tali diritti è la Convenienza Universale dei diritti dell’uomo, proclamata nel 1948.

Alessandra Coppes, classe 1D - Scuola Media "E. Martinet" -- Aosta (AO), Aosta (AO)

Diritti umani


I Diritti Umani sono i diritti di ogni Essere Umano, ma allora perché se si dice “siamo tutti uguali” pochi lo pensano realmente?
“A ogni individuo spettano tutti i diritti ...


I Diritti Umani sono i diritti di ogni Essere Umano, ma allora perché se si dice “siamo tutti uguali” pochi lo pensano realmente?
“A ogni individuo spettano tutti i diritti e le libertà citate nella Dichiarazione”,
ma allora , perché nessuno viene ascoltato quando parla di Pace nel mondo?
“Tutti sono uguali davanti alla legge” ma allora, perché molti vengono discriminati?
Queste domande sono quelle che si fanno molte persone nel mondo, ma nessuna ha ancora trovato risposta.

Chiudi il banner dei cookies

Cliccando su OK accetti le cookies policies. Navigando in qualsiasi parte del sito dichiari di accettare l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui

Privacy Policy e trattamento dei dati personali

Informativa resa ai sensi dell'art.13 del d.lg. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali ai visitatori del sito in questione e fruitori dei servizi offerti dalla stesso, con l'esclusione dei link esterni.

Dati di navigazione

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio del computer utilizzati che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, ed altri parametri connessi al protocollo HTTP e relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati su contatti web non persistono per più di 30 giorni.

Dati forniti volontariamente dall'utente

L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito, o tramite il modulo contatti presente all'interno dello stesso, comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere in seguito alle richieste, nonchè degli eventuali altri dati personali insertiti nella massiva.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.

I cookies utilizzati in questo sito rientrano nelle categorie descritte di seguito; ulteriori informazioni sono disponibili nella pagina "Trattamento dei dati e informazioni" dell'Informativa sulla Privacy.

Se prosegui nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
In qualunque momento è possibile disabilitare i cookies presenti sul tuo browser. Questa operazione potrebbe limitare alcune funzionalità di navigazione all'interno del sito.

Cosa sono i Cookies

I cookies sono piccoli file di testo che vengono automaticamente salvati sui dispositivi degli utenti all'interno del browser. Essi contengono informazioni di base relativi alla navigazione internet e grazie ai browser vengono riconosciuti ogni volta che l'utente visita il sito.

Istruzioni per la disabilitazione dei cookies dai browser

Interner Explorer

Fare click su "Strumenti" e successivamente su "Opzioni Internet". Nella scheda Privacy, bloccare o consentire i cookie, e quindi salvare le nuove impostazioni cliccando su "OK".

Firefox

Dal menù "Firefox" del browser, selezionare la voce "Preferenze". Cliccare poi sulla scheda "Privacy", selezionare o deselezionare la casella "Tracciamento", oppure dalla sezione "Cronologia" selezionare la metodologia di salvataggio "Cronologia", "Cancellazione cronologia" o "Rimozione singoli cookie" . Successivamente salvare cliccando su "OK".

Google Chrome

Cliccare sul menù "Chrome" nella barra degli strumenti del browser. Selezionare "Impostazioni", successivamente selezionare "Mostra impostazioni avanzate". Nella sezione "Privacy" selezionare "Impostazione Contenuti", selezionare la modalità preferita di gestione dalla sezione "Cookie". Cliccare su "Fine" per salvare le modifiche.

Safari

In Browser delle preferenze selezionare la voce "Safari", quindi "Preferenze". Nella scheda che verrà visualizzata, selezionare la voce "Privacy" quindi nella sezione "Cookie e dati di siti web" selezionare l'opzione desiderata.

Gestione dei Cookie

Cookie tecnici

Attività necessarie al funzionamento

Questa tipologia di cookie ha natura tecnica e permette al sito di funzionare correttamente. Ad esempio, mantengono l'utente collegato durante la navigazione, nel caso in cui sia previsto l'accesso al sito tramite autenticazione, evitando così che vengano richieste le credenziali di accesso ad ogni pagina di consultazione/navigazione.

Attività si salvataggio delle preferenze

Questa tipologia di cookie permette di tenere traccia delle preferenze selezionate dall'utente durante la navigazione, come ad esempio l'impostazione della lingua.

Attività Statistiche e di Misurazione dell'audience

Questa tipologia di cookie aiuta a capire, tramite la raccolta di dati sotto forma anomina e aggregata, come gli utenti interagiscono con i nostri siti, fornendoci informazioni relative alle sezioni di navigazione, al tempo trascorso sul sito e su eventuali malfunzionamenti. Tutto ciò aiuta a migliorare la resa dei siti internet.

Cookie di profilazione di terza parte

All'interno del sito si fa uso di svariati fornitori che possono a loro volta installare cookies per il corretto funzionamento dei servizi che essi offrono. Nel caso in cui si abbia il desiderio di reperire le informazioni relative a tali cookies e sulle modalità di disabilitazione di questi ultimi, Vi preghiamo di accedere ai link elencati di seguito.

Cookies tecnici atti al corretto funzionamento di servizi offerti da terze parti


Google Maps Virtual Tour: componente web Cookie tecnico strettamente necessario
(nome del cookie: khcookie)
privacy policy

Cookies Statistici e di Misurazione dell'audience di terze parti

Questi cookie (servizi web di terze parti) forniscono informazioni anonime/aggregate sul modo in cui i visitatori navigano sul sito. Di seguito i link alle rispettive pagine di privacy policy.


Google Google Analytics: sistema di statistiche Cookies analitici privacy policy
Google Conteggio di conversioni campagne adword Cookies di conversione privacy policy

Cookie di Social Media Sharing

Questi cookie di terze parti vengono utilizzati per integrare alcune diffuse funzionalità dei principali social media e fornirle all'interno del sito. In particolare, nel caso sia previsto, permettono la registrazione e l'autenticazione sul sito, la condivisione e i commenti di pagine del sito sui social, abilitano le funzionalità del "mi piace" su Facebook. Di seguito i link alle rispettive pagine di Privacy Policy.


Facebook social media privacy policy

Titolare del trattamento è Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani con sede in Via della Viola, 1 06122 Perugia.

In qualsiasi momento potete esercitare i diritti di cui all'art.7 del Codice in materia di protezione dei dati personali tra i quali accedere alle informazioni che Vi riguardano e chiederne l'aggiornamento, rettificazione e integrazione, nonchè la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco solo qualora i medesimi vengano trattati in violazione alla legge.
Potreste altresì opporVi in tutto o in parte al trattamento. Per esercitare i diritti di cui sopra indicati, potrete rivolgerVi al titolare del trattamento, all'attenzione del responsabile, contattando il numero 0544 970164 o inviando una mail utilizzando il modulo presente all'interno del sito nella sezione "Contatti".

Fatta eccezione per i dati raccolti automaticamente (dati di navigazione), il conferimento di altre informazioni attraverso moduli predisposti o email è libero e spontaneo ed il mancato invio può comportare solo una mancata soddisfazioni di eventuali richieste.

Il luogo di conservazione dei dati è il Server del provider che ospita il sito in questione, per i soli dati di navigazione e gli elaboratori presso la sede della suddetta ditta per le altre comunicazioni, ad eccezione dei cookies che sono immagazzinati nei vostri computer.

Chiudi