Il libro dei valori

ShareThis
Vai a pagina

Simone Solari - ISIS "Gobetti-De Gasperi” -- Morciano di Romagna ( (RN), Morciano di Romagna ( (RN)

Miriam Makeba?

Durante il periodo dell’apartheid

(periodo in cui vi è una discriminazione nei confronti della popolazione africana/nera a cui viene tolto qualsiasi diritto), una persona in particolare ha lottato ...

Durante il periodo dell’apartheid

(periodo in cui vi è una discriminazione nei confronti della popolazione africana/nera a cui viene tolto qualsiasi diritto), una persona in particolare ha lottato per porre fine a queste condizioni, e questa è Miriam Makeba, che nasce il 4 marzo del 1932 in un sobborgo di Johannesburg. La sua vita prende una svolta nei primi anni 50, quando conosce Nelson Mandela, che diventa un suo grande amico. Miriam Makeba, diventata famosa con il gruppo musicale dei “Manhattan Brothers”, comunicava “il Diritto di essere Felici” attraverso la musica e il canto. 

Il governo sudafricano vedendo il successo di Miriam Makeba, le impedisce di fare concerti o di incidere dischi e infine decide di esiliarla per 30 anni, non potendo permettere che una cantante così famosa diventasse il simbolo di un popolo oppresso.
In seguito Miriam Makeba decide di tornare in Africa, facendo diverse missioni diplomatiche anche in Guinea, che diventa per lei una seconda patria.
Miriam Makeba muore a Castel Volturno la notte tra il 9 e il 10 Novembre 2008, per un attacco cardiaco, proprio alla fine di un concerto sostenuto dallo scrittore Roberto Saviano. Il concerto era nato per testimoniare l’uccisione di sei ragazzi extracomunitari da parte della Camorra.
La Camorra è un’organizzazione composta da un insieme di persone disoneste, unite per ottenere illegalmente dei guadagni. Questa organizzazione è composta da una scala gerarchica. La Camorra sfrutta le persone disperate, disposte a tutto per ottenere qualche soldo e altre persone che vengono costrette.
Secondo il film “Gomorra”, tratto dal libro di Roberto Saviano, la Camorra è infiltrata in quasi tutti i sistemi sociali, ad esempio nella vendita di firme, vestiti contraffatti… nello smaltimento illegale di rifiuti tossici, che inquinano e uccidono la maggior parte della popolazione che risiede in quei luoghi (anche gli stessi camorristi che lavorano in quel giro), nel commercio di droga… Queste azioni criminali sono fatte per cercare di avere maggiore potere su tutto e ciò genera anche una continua guerra tra i vari clan, che costringe tutti quelli che vi fanno parte ad una vita disumana.

Una delle storie che mi ha particolarmente colpito è quella legata alla canzone di Miriam Makeba,“Pata Pata”, che non parlava della lotta tra neri e bianchi ma del diritto di essere felici. Il Governo, spaventato perché il messaggio della canzone era universale e accendeva la voglia di un Sud-Africa diverso, ha costretto ad un esilio di 30 anni Miriam Makeba. Questa storia mi ha colpito perché dimostra che anche una semplice canzone può mettere in difficoltà un intero governo, se il suo messaggio è forte e solidale.
Il film “Gomorra” invece mi ha suscitato tristezza, stupore e malinconia, per via della vita che quelle persone (camorristi, killer…) fanno ogni giorno e per il potere che hanno in ogni sistema sociale, che sfruttano a loro vantaggio.

Classe 5 - Scuola Primaria “M. Teresa di Calcutta” -- Bastia Umbra (PG), Bastia Umbra (PG)

Cari diritti umani...


Cari Diritti Umani
Siamo la classe V del plesso “Madre Teresa di Calcutta”, abitiamo a Bastia Umbra e abbiamo tutti tra i 10 e gli 11 anni.
In questa lettera ...


Cari Diritti Umani
Siamo la classe V del plesso “Madre Teresa di Calcutta”, abitiamo a Bastia Umbra e abbiamo tutti tra i 10 e gli 11 anni.
In questa lettera non vi chiediamo come state, perché lo sappiamo già che state male, visto che non venite rispettati come si dovrebbe. Vi scriviamo invece per farVi sapere il nostro pensiero. Riteniamo infatti che Voi siete una grande guida per gli uomini politici e un fondamentale messaggio di pace per tutti i popoli del mondo. A scuola Vi stiamo esaminando uno per uno in modo chiaro e comprensibile. Secondo noi la Vostra esistenza ha rivoluzionato l’intero pianeta, perché Voi siete un passo importante per la realizzazione di un mondo libero e giusto. Avete insegnato a tutti il significato della legalità in soli 30 articoli. Nella “Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo” Voi dite che ciascun uomo Vi deve possedere senza alcuna distinzione di religione, di razza, di opinione politica e che nessuno può toglierVi dalla sua esistenza. Noi ci rendiamo conto però che in molti Paesi questo non avviene. Spesso vengono negati anche i diritti che ci sembrano i più scontati: quello alla salute, alla famiglia, al lavoro, all’istruzione e talvolta perfino alla vita!
Attraverso la “Convenzione sui Diritti dell’Infanzia” abbiamo preso coscienza che tanti bambini vengono maltrattati, sfruttati, venduti, mandati in guerra o allontanati dalle loro famiglie. Noi vorremmo manifestarVi tutta la nostra ammirazione per l’eccellente compito che state portando avanti. Vorremmo, con forza, ringraziare anche l’ONU che quotidianamente tenta di farVi conoscere ed applicare.
Pensiamo che essendo tutti uniti possiamo sconfiggere le ingiustizie che ci sono nel mondo e far sì che Voi Diritti Umani diventiate realtà per tutti e non restiate invece un semplice desiderio.
Classe V

P.S.: Salutateci Ban Ki-Moon

Classe 4B - Direzione Didattica “Fornelli” -- Bitonto (BA), Bitonto (BA)

Chi era Martin Luther King


Martin Luther King era un pastore battista afroamericano (Atlanta 1929- Memphis 1968). Nel 1957 fondò la Southern Christian Leadership Conference e fu alla testa di essa, che per anni condusse ...


Martin Luther King era un pastore battista afroamericano (Atlanta 1929- Memphis 1968). Nel 1957 fondò la Southern Christian Leadership Conference e fu alla testa di essa, che per anni condusse la sua battaglia, confidando nel fatto che l’appello alla migliore natura dell’uomo, implicato nel vangelo della non violenza, consentisse di risolvere pacificamente il secolare problema dei neri.
Nel 1959 si recò in India e comprese più chiaramente il principio della persuasione non violenta sostenuto da Gandhi.
Anche grazie all’azione di King, molte discriminazioni furono abolite. Ma nell’ultimo periodo della sua vita egli dovette constatare che l’esasperazione della gente di colore si rivolgeva sempre più verso soluzioni estremiste, in un clima crescente di tensione e violenza di cui egli stesso restò vittima, assassinato in circostanze rimaste oscure.
Nel 1964 gli era stato assegnato il premio Nobel per la pace.

Classe 4B - Direzione Didattica “Fornelli” -- Bitonto (BA), Bitonto (BA)

Di che razza era Einstein?


Un aneddoto racconta che Albert Einstein, giunto per la prima volta in America dopo la sua fuga dalla Germania nazista, dovette compilare il modulo d’immigrazione. Alla domanda che gli ...


Un aneddoto racconta che Albert Einstein, giunto per la prima volta in America dopo la sua fuga dalla Germania nazista, dovette compilare il modulo d’immigrazione. Alla domanda che gli veniva posta sulla razza, senza pensarci molto, rispose: UMANA.

Chiudi il banner dei cookies

Cliccando su OK accetti le cookies policies. Navigando in qualsiasi parte del sito dichiari di accettare l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui

Privacy Policy e trattamento dei dati personali

Informativa resa ai sensi dell'art.13 del d.lg. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali ai visitatori del sito in questione e fruitori dei servizi offerti dalla stesso, con l'esclusione dei link esterni.

Dati di navigazione

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio del computer utilizzati che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, ed altri parametri connessi al protocollo HTTP e relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati su contatti web non persistono per più di 30 giorni.

Dati forniti volontariamente dall'utente

L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito, o tramite il modulo contatti presente all'interno dello stesso, comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere in seguito alle richieste, nonchè degli eventuali altri dati personali insertiti nella massiva.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.

I cookies utilizzati in questo sito rientrano nelle categorie descritte di seguito; ulteriori informazioni sono disponibili nella pagina "Trattamento dei dati e informazioni" dell'Informativa sulla Privacy.

Se prosegui nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
In qualunque momento è possibile disabilitare i cookies presenti sul tuo browser. Questa operazione potrebbe limitare alcune funzionalità di navigazione all'interno del sito.

Cosa sono i Cookies

I cookies sono piccoli file di testo che vengono automaticamente salvati sui dispositivi degli utenti all'interno del browser. Essi contengono informazioni di base relativi alla navigazione internet e grazie ai browser vengono riconosciuti ogni volta che l'utente visita il sito.

Istruzioni per la disabilitazione dei cookies dai browser

Interner Explorer

Fare click su "Strumenti" e successivamente su "Opzioni Internet". Nella scheda Privacy, bloccare o consentire i cookie, e quindi salvare le nuove impostazioni cliccando su "OK".

Firefox

Dal menù "Firefox" del browser, selezionare la voce "Preferenze". Cliccare poi sulla scheda "Privacy", selezionare o deselezionare la casella "Tracciamento", oppure dalla sezione "Cronologia" selezionare la metodologia di salvataggio "Cronologia", "Cancellazione cronologia" o "Rimozione singoli cookie" . Successivamente salvare cliccando su "OK".

Google Chrome

Cliccare sul menù "Chrome" nella barra degli strumenti del browser. Selezionare "Impostazioni", successivamente selezionare "Mostra impostazioni avanzate". Nella sezione "Privacy" selezionare "Impostazione Contenuti", selezionare la modalità preferita di gestione dalla sezione "Cookie". Cliccare su "Fine" per salvare le modifiche.

Safari

In Browser delle preferenze selezionare la voce "Safari", quindi "Preferenze". Nella scheda che verrà visualizzata, selezionare la voce "Privacy" quindi nella sezione "Cookie e dati di siti web" selezionare l'opzione desiderata.

Gestione dei Cookie

Cookie tecnici

Attività necessarie al funzionamento

Questa tipologia di cookie ha natura tecnica e permette al sito di funzionare correttamente. Ad esempio, mantengono l'utente collegato durante la navigazione, nel caso in cui sia previsto l'accesso al sito tramite autenticazione, evitando così che vengano richieste le credenziali di accesso ad ogni pagina di consultazione/navigazione.

Attività si salvataggio delle preferenze

Questa tipologia di cookie permette di tenere traccia delle preferenze selezionate dall'utente durante la navigazione, come ad esempio l'impostazione della lingua.

Attività Statistiche e di Misurazione dell'audience

Questa tipologia di cookie aiuta a capire, tramite la raccolta di dati sotto forma anomina e aggregata, come gli utenti interagiscono con i nostri siti, fornendoci informazioni relative alle sezioni di navigazione, al tempo trascorso sul sito e su eventuali malfunzionamenti. Tutto ciò aiuta a migliorare la resa dei siti internet.

Cookie di profilazione di terza parte

All'interno del sito si fa uso di svariati fornitori che possono a loro volta installare cookies per il corretto funzionamento dei servizi che essi offrono. Nel caso in cui si abbia il desiderio di reperire le informazioni relative a tali cookies e sulle modalità di disabilitazione di questi ultimi, Vi preghiamo di accedere ai link elencati di seguito.

Cookies tecnici atti al corretto funzionamento di servizi offerti da terze parti


Google Maps Virtual Tour: componente web Cookie tecnico strettamente necessario
(nome del cookie: khcookie)
privacy policy

Cookies Statistici e di Misurazione dell'audience di terze parti

Questi cookie (servizi web di terze parti) forniscono informazioni anonime/aggregate sul modo in cui i visitatori navigano sul sito. Di seguito i link alle rispettive pagine di privacy policy.


Google Google Analytics: sistema di statistiche Cookies analitici privacy policy
Google Conteggio di conversioni campagne adword Cookies di conversione privacy policy

Cookie di Social Media Sharing

Questi cookie di terze parti vengono utilizzati per integrare alcune diffuse funzionalità dei principali social media e fornirle all'interno del sito. In particolare, nel caso sia previsto, permettono la registrazione e l'autenticazione sul sito, la condivisione e i commenti di pagine del sito sui social, abilitano le funzionalità del "mi piace" su Facebook. Di seguito i link alle rispettive pagine di Privacy Policy.


Facebook social media privacy policy

Titolare del trattamento è Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani con sede in Via della Viola, 1 06122 Perugia.

In qualsiasi momento potete esercitare i diritti di cui all'art.7 del Codice in materia di protezione dei dati personali tra i quali accedere alle informazioni che Vi riguardano e chiederne l'aggiornamento, rettificazione e integrazione, nonchè la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco solo qualora i medesimi vengano trattati in violazione alla legge.
Potreste altresì opporVi in tutto o in parte al trattamento. Per esercitare i diritti di cui sopra indicati, potrete rivolgerVi al titolare del trattamento, all'attenzione del responsabile, contattando il numero 0544 970164 o inviando una mail utilizzando il modulo presente all'interno del sito nella sezione "Contatti".

Fatta eccezione per i dati raccolti automaticamente (dati di navigazione), il conferimento di altre informazioni attraverso moduli predisposti o email è libero e spontaneo ed il mancato invio può comportare solo una mancata soddisfazioni di eventuali richieste.

Il luogo di conservazione dei dati è il Server del provider che ospita il sito in questione, per i soli dati di navigazione e gli elaboratori presso la sede della suddetta ditta per le altre comunicazioni, ad eccezione dei cookies che sono immagazzinati nei vostri computer.

Chiudi